Il fondatore

Foto di Giuseppe CaggianoDrappobianco
Giuseppe Caggiano, il fondatore del Drappobianco

Giuseppe Caggiano nasce il 15.01.1967 a Cantù.

Per essere più precisi, nasce in una frazione chiamata Vighizzolo, in via       Francesco Baracca, in una cascina usata sia come abitazione che come piccolo laboratorio del padre.

Un anno dopo si trasferisce con la famiglia a Carugo via Cascina Sant’Isidoro, dove il padre aveva comprato un pezzo di terra e aveva costruito un piccolo laboratorio, adiacente alla nuova casa per tutta la famiglia.

Carugo

Fin da piccolo si sente più a suo agio lavorando che studiando: Beppe non ha più di dodici anni quando bazzica nel laboratorio del padre, nel tentativo di dare una mano. Si accorge di avere un dono: la praticità del lavoro.

Così inizia la sua storia lavorativa.

Il padre, emigrato come tanti per lavoro, si butta subito “nel marmo” e lo sa fare anche bene. La sua attività, ancora oggi, ingrandita e modernizzata, viene mandata avanti da Beppe.

A 21 anni si sposa con Corinna e insieme hanno due figli: un maschio di nome Michael e una figlia di nome Mariandrea.

Ben presto si metteranno anche loro a disposizione dell’azienda di famiglia cercando di mandarla avanti tutti insieme non senza fatica e sacrifici.

Basta!

Una mattina, proprio questi sacrifici, per Beppe, sembrano non avere più senso: lo stato, la politica, i suoi concittadini, gli italiani non possono più andare avanti così.

È un momento di lutto. L’Italia è morta.

Nasce così, quella mattina, la volontà e la necessità di appendere un drappo listato a lutto, fuori di casa.

Inizia quel giorno una battaglia contro un sistema-stato corrotto e marcio, che sta uccidendo la vera anima del popolo italiano: quella onesta, quella del saper fare, quella che tutti ci invidiano nel mondo.

Beppe non è uno che si da per vinto e così decide di far diventare quel Drappo, insieme a tanti, altri un simbolo di ribellione e non di resa.

Decide di tappezzare le strade per svegliare le coscienze di chi ancora non si vuole arrendere.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Il DrappoBianco

Da questa idea nasce il Drappobianco: un movimento di ribellione pacifica, fatto da chi vuole cambiare le cose.

Persone unite per far sentire forte la loro voce.
Persone che si uniscono per sostenersi con iniziative e aiuti reciproci.

Tutto il resto è una storia che sta costruendo con tutti quelli che hanno accolto la sua idea.

Il Drappobianco cerca sede in città

In cambio il gruppo si impegna a riqualificare
gli spazi utilizzati.

L’appello arriva direttamente dal fondatore Giuseppe Caggiano ed è rivolto a chiunque potesse fornire un locale per riunioni ed incontri con i cittadini.

Il gruppo non ha grande pretese e nella nuova sede si prefigge l’obbiettivo di espandersi e farsi conoscere anche in altri territori avendo un altro punto di riferimento locale nel comasco.

Contattaci

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi