Dimettiamoli!

Buongiorno italiani

Mi chiedo tutte le mattine chi? e come?  Può aiutare il mondo del lavoro fatto da persone oneste che si guadagnano da vivere.

Chi!! a capo del nostro stato può decidere di dare aiuti concreti a questa parte di popolazione ancora oggi produttiva, Ma in grande sofferenza.

Se queste decisioni non verranno prese velocemente si perderanno migliaia di posti di lavoro, con le conseguenze che nessuno potrà calcolare nemmeno l’ISTAT.

Mi chiedo… dove ci porterà?

 

Prendiamo atto che se i capi di governo non sono in grado di prendere delle decisioni di buon senso, così importanti per la salvezza della parte produttiva del popolo, sarà a rischio anche la restante parte del popolo non produttiva (pensionati, bambini, disabili, ecc.)

Questo deve essere un atto di coscienza che ci porti, a noi popolo, a decidere.

Dobbiamo dimetterli e sostituirli in massa?

Il dopo resterà un incognita, Come la vita che stiamo conducendo da anni.

Riflettete signori e partecipate al cambiamento

Un credo per iniziare il lungo camino del fare

Il lenzuolo bianco

Il drappobianco

Esponilo senza più paura e uniamoci per il cambiamento

Rispondi

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Il Drappobianco cerca sede in città

In cambio il gruppo si impegna a riqualificare
gli spazi utilizzati.

L’appello arriva direttamente dal fondatore Giuseppe Caggiano ed è rivolto a chiunque potesse fornire un locale per riunioni ed incontri con i cittadini.

Il gruppo non ha grande pretese e nella nuova sede si prefigge l’obbiettivo di espandersi e farsi conoscere anche in altri territori avendo un altro punto di riferimento locale nel comasco.

Contattaci

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi